Milano Unica - Area Trend sostenibilità

Si apre oggi la 28esima edizione di Milano Unica, il salone del tessile e degli accessori di alta gamma per l’abbigliamento donna e uomo, che riunisce due volte all’anno il meglio del Made in Italy tessile. Parliamo di Milano Unica perché uno dei principi guida del salone è da qualche tempo la sostenibilità, cui è dedicata un’area omonima accompagnata dal leitmotiv ‘sustainable innovation’, che presenta una selezione di circa 120 aziende che hanno attuato innovazioni sostenibili, con focus particolare sui sistemi di gestione integrata dei processi sostenibili. Tradotto ci si riferisce a quelle aziende che hanno definito obiettivi e impegni di miglioramento a lungo termine con piani di monitoraggio e reporting per la salvaguardia dell’ambiente.

Già nella scorsa edizione di luglio 2018 la sfida alla sostenibilità aveva registrato un successo straordinario, con una partecipazione quasi triplicata rispetto alla volta precedente e con oltre 750 campioni di prodotto esposti.

Tutti i campioni esposti nell”Area sostenibilità” di Milano Unica saranno catalogati secondo nove categorie che identificano le principali innovazioni per la sostenibilità: 1. materiali bio; 2. materiali da foreste gestite responsabilmente; 3. materiali da riciclo; 4. fibre innovative bio-based; 5. fibre chimiche da processi closed-loop; 6. materiali tradizionali a basso impatto; 7. fibre animali cruelty-free; 8. senza sostanze chimiche pericolose; 9. prodotti da aziende con sistemi di gestione sostenibile.

I cartellini apposti su ciascun campione riporteranno dunque le categorie di appartenenza, insieme al codice identificativo e ai dati dell’azienda produttrice, che potranno essere approfonditi da un team di assistenti, riconoscibili dalla divisa ‘Ask me’: basterà comunicare a loro i codici dei prodotti di interesse per ricevere via e-mail le relative schede di prodotto. 

Senza dubbio Milano Unica vincerà la sua sfida alla sostenibilità anche in questa 28esima edizione, che terminerà dopodomani, il 7. Torneremo sull’argomento per vedere da vicino qualcuna delle innovazioni tessili esposte e conoscere le virtuose aziende che le producono.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here