Fa' la cosa giusta - 15° edition

Chiudete gli occhi e immaginate tutto ciò che può essere green, eco, bio. Fatto? Bene, tutto ciò e probabilmente pure qualcosa in più lo troverete a Milano, dal 23 al 25 marzo prossimi a ‘Fa’ la cosa giusta!‘, la fiera italiana del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Un’intera filosofia di vita infilata in un capannone, spalmata in 32.000 metri quadrati e rappresentata da centinaia di espositori. L’evento, organizzato dalla casa editrice ‘Terre di Mezzo’, compie quest’anno quindici anni, un compleanno importante che gli organizzatori hanno voluto festeggiare con l’ingresso gratuito per tutti. Nessuna scusa dunque per gli appassionati ma anche per i curiosi che avranno davvero l’imbarazzo della scelta.

Ricco come sempre il programma nelle aree tematiche tradizionali, come eco-moda e artigianato, i settori che più ci interessano. Oltre a tanti marchi di abbigliamento e di calzature sostenibili tra gli espositori, anche quest’anno si rinnoverà l’offerta di workshop e incontri per imparare a realizzare accessori moda, oltre che quaderni con tecniche artigianali e di riuso. Nel laboratorio di ‘Riciclando.it’ si potranno ad esempio creare delle utilissime pochette con materiale di recupero, mentre ‘Artedì’ farà scoprire come realizzare piccoli accessori riutilizzando oggetti insoliti. Gli artigiani della cooperativa ‘Parallelo’ insegneranno invece a realizzare una sacca in tessuto personalizzata con stampa serigrafica oppure un quaderno artigianale rilegato con la tecnica giapponese e la stampa linografica su carta (entrambi i laboratori sono su prenotazione all’indirizzo info@officinacasona.com).

Restando nell’ambito ‘moda ed estetica’, dopo il successo dell’anno scorso, gli esperti de ‘La Saponaria’ propongono nuovi laboratori per realizzare da sé cosmetici naturali: dalla crema addolcente all’acido ialuronico, fino allo shampoo solido alla birra. Persino i meno esperti potranno cimentarsi nell’incontro dedicato all’autoproduzione di “cosmetici per negati”, in cui verranno realizzati 10 prodotti in un’ora: creme viso e corpo, scrub, maschere capelli, shampoo, bagnodoccia e sapone liquido mani.

Non solo moda e bellezza comunque: tra le novità del 2018 un padiglione intero dedicato alla formazione dei più piccoli e una grossa finestra sulla cucina nazionale e i presidi alimentari locali, in concomitanza col progetto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali che ha proclamato questo come anno del cibo italiano. Non mancheranno i laboratori creativi, in cui ci si metterà ai fornelli, ma nemmeno gli appuntamenti culturali, in cui si discuterà di futuro, sostenibile ovviamente. Verranno presentati libri ed esposizioni artistiche, ci saranno laboratori teatrali e musicali, si parlerà di benessere femminile e salute psicologica.

L’associazione animalista LAV, presente per la prima volta a ‘Fa’ la cosa giusta!’, porterà in fiera un percorso di realtà virtuale per sensibilizzare sulle condizioni negli allevamenti intensivi e ‘Dalla parte degli animali’, una mostra che narra 40 anni di battaglie e attività svolte per migliorare il rapporto tra esseri umani e altre specie: dalle campagne contro le pellicce, a quelle per un circo senza animali, fino alla lotta alla caccia, con l’attuale campagna #bastasparare.

Insomma, ‘Fa’ la cosa giusta!’ è la dimostrazione della varietà e della complementarietà dell’universo sostenibile, un mondo che comincia a diventare familiare a molti, spogliandosi di quella maschera chic e elitaria che per troppo tempo ha nascosto il suo vero volto. Quello sociale. E solidale.

Un cambiamento che sembra essere stato recipito a più livelli. Non solo dai mezzi di comunicazione, ma anche dalla politica. Molte regioni italiane hanno deciso di sostenere l’iniziativa.

E noi di eco-à-porter, ovviamente, ci saremo!

Novella Di Paolo

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here