Non posso non inaugurare questo blog con il chiedermi che cosa si intende quando si parla di ‘eco-moda’; se ‘eco’ è l’abbreviazione di ‘ecologico’, quindi di ciò che protegge l’ambiente e il suo equilibrio naturale, l’eco-moda dovrebbe essere, è, una moda che ha lo stesso scopo, quello cioè di salvaguardare la natura e le sue risorse, evitando sprechi, anzi combattendoli. Come? Attraverso, ad esempio, l’utilizzo di materiali organici prodotti con sistemi a basso impatto ambientale, eliminando tessuti sintetici in poliestere e plastica, evitando di sfruttare e ammazzare animali per la loro pelle o pelliccia, valorizzando le pratiche di riciclo. Questo per quanto riguarda la tutela dell’ecosistema in senso stretto. Ma ‘eco-moda’ significa anche combattere lo schiavismo imperante legato allo sfruttamento della manodopera da parte dell’industria tessile per la produzione di capi low cost, affinché non accadano più tragedie come quella del Rana Plaza, l’edificio commerciale che ospitava laboratori tessili nel sub-distretto di Dacca, capitale del Bangladesh e che il 24 aprile 2013 crollò facendo 1129 vittime e 2515 feriti. Gli operai morti guadagnavano 38 euro al mese. Se questa non è schiavitù moderna…
Eco-moda quindi concepita come moda virtuosa che per le sue molteplici valenze può essere definita anche bio(logica), equo e solidale, del riciclo o del riutilizzo, dell’usato e slow design ovvero basata su pratiche e metodi tradizionali.
In questo blog cercherò di occuparmi di tutte le forme sopracitate e di coloro che se ne occupano, dai pionieri alle new entry, l’importante è che all’interno del loro credo stilistico ci siano attenzione all’ambiente e rispetto per i diritti dei lavoratori, oltre ad una buona dose di originalità e di est(etica).
E se voi, cari eco-follower che spero sarete sempre più numerosi, avrete consigli, dritte o semplicemente commenti da fare, prego, scrivete e interagite, con me e tra voi, in modo che, insieme, possiate e possiamo far parte di questa catena virtuosa che si chiama, appunto, eco-moda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here